Storia di una famiglia

Come è iniziato tutto

Acquapazza, storia di una famiglia… “Metti una sera a cena”, Roberto, Anna, Roberta e Vincenzo. Metti un padre, una madre e due figli. O un marito, una moglie e due fratelli.

Metti che si parla e si sogna di creare qualcosa, di miscelare la loro storia, un pezzo della loro casa e un pizzico di pazzia ed è cosi che nasce Acquapazza.

Le mani di Anna, che veloci corrono su cicorie, lampascioni e cardoncelli, il suo naso che annusa e suoi occhi che già hanno scelto, la sua attenzione per il particolare, il gusto per le cose belle.

 

Roberto con il suo viso severo, con la sicurezza di chi non sbaglia mai, con il pensiero sempre più veloce della mente, amante del buon cibo e del buon vino.

Di Vincenzo c’è la gioia, l’entusiasmo, la goliardia e l’amore per la gente. E Roberta ha in sé il senso delle cose, il sapore delle fragole, la contaminazione del mondo. ..Metti una sera a cena all’acquapazza…